Roma – L’on. Maurizio Gasparri dell’esecutivo di Alleanza Nazionale ha dichiarato: “Le nuove ulteriori norme sull’immigrazione sono demagogiche e pericolose e si inseriscono in un contesto di iniziative devastanti realizzate senza un confronto aperto che abbia come base la legge Fini-Bossi.

Prima la maxi sanatoria, poi il ricongiungimento per qualunque parente, ora l’accesso facilitato alla cittadinanza.
Si tratta di un errore gravissimo. E’ necessario mantenere un termine lungo e adeguato prima di concedere la cittadinanza. L’introduzione dello jus soli una scelta assurda ed esclusa in tutti i paesi europei. Va stroncata”.

“In tema di immigrazione – ha aggiunto Gasparri – non va condannato solo il razzismo ma anche la demagogia di chi vuol far arrivare in Italia milioni di clandestini, presunti parenti di extracomunitari con l’aggiunta di un facile accesso alla cittadinanza. Bisogna invece, come hanno fatto Blair e altri leader europei, rendere più stringente le norme di accesso alla cittadinanza. Lo impone quanto avvenuto dopo l’11 settembre e l’ondata di fondamentalismo islamico. Personalmente, – ha concluso l’esponente di AN – e saremo certamente in molti, animerò una dura battaglia parlamentare contro queste norme che rappresentano un autentico attentato alla Costituzione italiana e agli interessi della nostra nazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.