Una cosa che non posso assolutamente accettare è la condotta di una parte della sinistra al Comune e, soprattutto, in Circoscrizione: quando le cose vanno male, la colpa sarebbe tutta da imputare al sindaco ed alla giunta, mentre quando vanno bene i meriti, non si sa in che modo, sarebbero del presidente della circoscrizione “ulivista” e del centro-sinistra. Il tutto è stato accompagnato da una campagna di disinformazione fatta sulla pelle dei cittadini. Il gioco è chiaro a tutti: si vuol dare la sensazione che la CDL non abbia a cuore le sorti del rione storico e che solo grazie alle sollevazioni del presidente della circoscrizione e dell’Ulivo si ottenga qualcosa. Peccato che si stia parlando di scelte già fatte dalla Giunta Floris e dal Comune di Cagliari. Conosco bene i fatti perché ho ricoperto la carica di presidente della circoscrizione nella precedente consiliatura e perché da consigliere comunale ho fatto un’interrogazione al sindaco e all’assessore ai Lavori Pubblici. I Fondi per risanare il rione risalgono al bilancio del 2006. Vorrei ricordare a qualcuno, perché allora ero in Circoscrizione, che proprio quelli che adesso si stracciano le vesti per Villanova votarono in quei giorni un parere contrario al bilancio. Mi viene proprio la voglia di sventolare in giro per il centro storico il verbale di quella seduta…
Altra menzogna è quella secondo la quale non tutto il rione sarebbe oggetto degli interventi di risanamento. Il progetto parla chiaro: in tutte le vie saranno rifatte le condotte idriche, l’illuminazione e le strade. Si metta l’anima in pace chi ha mentito per poi fare credere ai cittadini di Villanova che scelte già fatte dalla giunta di centro-destra siano invece merito di chi non ha fatto altro che ostacolare l’azione della circoscrizione e quella del sindaco ed ora, a pochi mesi dall’inizio dei lavori, cerca di guadagnarsi un posto di prima fila al taglio del nastro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.