Cagliari, 28 gen. – (Adnkronos) – ”Il presidente Cappellacci non solo si e’ pronunciato con fermezza contro il nucleare, ma ha anche intrapreso con determinazione la strada delle energie rinnovabili e della green economy, creando cosi’ un’alternativa concreta a tale ipotesi”. Lo afferma Alessandro Serra, portavoce del presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, replicando al presidente dei Verdi Angelo Bonelli, oggi a Cagliari per sostenere la candidatura alle primarie del centrosinistra per l’elezione del sindaco di Cagliari Tiziana Frongia. Bonelli ha affermato che ”Cappellacci dovrebbe avere maggior fermezza nel dire no alle centrali nucleari”.

”Non si comprende dove sia l’incoerenza – prosegue il portavoce di Cappellacci – se non nella mente di un Bonelli che ha taciuto nei confronti dei cementificatori veri e alza la voce contro quelli che non sono tali. Puo’ stare tranquillo: gli atteggiamenti di prostrazione sono un repertorio che non fa parte del modo di essere dei Sardi e che lasciamo volentieri agli ambientalisti a corrente alternata come lui”.

”Probabilmente – conclude Serra – Bonelli e’ verde solo per l’invidia che il presidente Cappellacci sappia affrontare le tematiche ambientali in modo pragmatico. A corto di argomenti concreti e’ costretto a ricorrere alla mistificazione per galvanizzare i suoi quattro seguaci”.

28/01/2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.