Il gruppo consiliare di Alleanza Nazionale del Comune di Cagliari prende atto, pur nella diversità delle posizioni, dell’apertura al dialogo e ad un confronto civile formulata da una parte degli ambientalisti in merito al progetto di Tuvixeddu e per aver chiarito che “l’insediamento di via Is Maglias non va a danneggiare alcuna tomba”. Questa novità evidenzia che il tempo delle prese di posizione preconcette – quasi ideologiche- e delle rpove di forza è scaduto: centinaia di Cagliaritani, infatti, hanno visitato di persona il colle, verificato la bontà dei progetti e possono giudicare con cognizione di causa senza essere condizionati da ricostruzioni di parte lontane dalla realtà. Stride con la posizione di questi ambientalisti l’atteggiamento di chiusrua della Giunta regionale, che ha recentemente approvato una singloare delibera contrastante con il principio della certezza del diritto, definita dagli stessi ambientalisti come “una follia ed un sopruso” ed ispirata, a nostro avviso, più ad una logica punitiva nei confronti della città di Cagliari che da reali esigenze di tutela del paesaggio e del patrimonio archeologico.

Per chi volesse consultare la singolare e, a tratti, grottesca delibera, ecco il link

http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_72_20070208185949.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.