Ieri sera il nostro assessore alla Cultura è dovuto uscire sotto scorta dall’auditorium di piazzetta Dettori. Un gruppo di extraparlamentari ha atteso lui ed il pubblico che si era recato ad assistere all’opera “Poesia dei ferri chirurgici”. L’esponente di AN è “colpevole” di avere organizzato una serata “futurista”, omaggio all’Ordine dei Medici di Cagliari, alla quale hanno preso parte anche personaggi che certamente non appartengono alla Destra, anch’essi insultati e minacciati dai manifestanti. Le mura dell’auditorium sono state imbrattate la notte prima con scritte tipo: “Pellegrini boia”; “Piazzale Loretto”. Avete letto bene: queste vestali della cultura e della democrazia non sanno nemmeno dove mettere le doppie! Manifesto la mia piena solidarietà all’assessore di Alleanza Nazionale. Ieri il pubblico, politicamente eterogeneo, ha potuto individuare chi sta dalla parte della democrazia e della cultura e chi invece ancora deve fare i conti con la Storia
Per chi volesse manifestare solidarietà al nostro esponente, questo è il numero di fax dell’assessorato: 070 6776473

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.